• privacy
  •  

Discovery Dog

AREA CANI: REGOLE DI COMPORTAMENTO

Purtroppo non tutti i comuni hanno istituito aree cani o aree di sgambamento e quelle esistenti spesso sono molto affollate. Ma come ci si comporta in queste aree? Quali accorgimenti dobbiamo tenere per evitare problemi con gli altri cani? 

 Le norme di comportamento basilari sono che i cani possono essere lasciati liberi purché sotto il costante controllo del proprietario o dell'accompagnatore ed inoltre quest'ultimo è tenuto alla raccolta delle deiezioni. Purtroppo molte volte queste semplici regole non vengono rispettate perché i proprietari, una volta liberato il proprio amico a quattro zampe, si mettono a fare di tutto, ignorando il proprio cane: telefonare, chiacchierare, leggere il giornale e quant'altro. E invece? Anche questo momento deve essere sfruttato per migliorare ed intensificare il nostro rapporto, ossia è un momento di condivisione: giocando insieme, divertendosi o facendo sessioni di esercizi: seduto, terra, il riporto, il richiamo, etc. Il nostro amico a quattro zampe sicuramente lo apprezzerà. L'area cani non deve essere vista come un posto in cui il nostro cane fa i propri bisogni o gioca con gli altri cani o corre da solo perché così si stanca.

Come più volte detto noi siamo i leader ed anche in queste situazione dobbiamo essere in grado di gestire il nostro amico peloso e quindi non solo bisogna capire e comprendere cosa ci sta comunicando il nostro cane in quella determinata situazione attraverso i "segnali calmanti" ma anche come e cosa comunicano gli altri cani per capire fin da subito se ci sono situazioni di pericolo.

Prima di tutto l'ingresso all'area cani: siamo noi a fare una rapida valutazione prima di accedere: il numero di cani già presenti, come si rapportano e come stanno giocando fra di loro, la presenza e l'atteggiamento dei proprietari degli altri cani, a cui si possono effettuare domande per capire se i cani sono equilibrati. Dopodiché si avvisa gli altri proprietari dell'accesso in maniera tale che quest'ultimi possano richiamare i propri pelosoni per non creare, fin da subito, una situazione di calca, in cui noi cerchiamo di sganciare il nostro cane mentre i cani si accalcano attorno a noi, creando una possibile situazione di stress.

Inoltre quando si entra nell'area cani si deve effettuare un piccolo giro per controllare che non ci siano elementi di pericolo per il proprio amico peloso: bocconcini avvelenati o anche solo immondizia varia o oggetti che possono essere ingeriti.

Attenzione alla presenza di bocconi o giocattoli!!!!! Questi due elementi possono creare una vera e propria rissa per possessività e/o competitività soprattutto se i cani non si conoscono. Quindi si gioca o si fanno sessioni di lavoro premiando il cane con i bocconcini solo se si è nell'area cani da soli o con cani già socializzati.

Ok siamo nell'area cani e ora? Bisogna sempre controllare come si rapporta con i propri simili ed essere sempre pronti ad intervenire in caso di pericolo. Però questo non deve essere un momento di tensione in cui noi continuiamo a richiamare il nostro amico o a dire no per evitare pericoli. Anzi è un momento importante perché permette di socializzare con i propri simili.

Nell'area cani inoltre non si sta con il cane a guinzaglio o in braccio, perché, in questo modo, si limitiamo i suoi movimenti e non riesce a comunicare correttamente con i propri simili. E non lo si tiene in braccio soprattutto se il fine è quello di proteggerlo, perché in questo caso lo rendiamo una facile preda non in grado di difendersi o di scappare, scaturendo sicuramente la curiosità di molti cani che si avvicinano.

Se nell'area cani accedono bambini devono essere correttamente istruiti su come ci si comporta, ricordandosi che non è la loro area giochi dove possono correre o giocare a palla. Anche in questo caso si deve valutare insieme agli altri proprietari di cani se il bambino può costituire un problema.

Dovrebbe essere scontato che nelle aree cani non si accede con cagne in calore anche se è vuota perché le cagne rilasciano con la pipì ormoni che vengono percepiti dai maschi anche in sua assenza e questo può sempre rappresentare un motivo per una rissa fra maschi.

Bisogna anche gestire l'uscita dell'area cani soprattutto in presenza di altri cani, facendo attenzione che nessuno possa scappare, permettendo a tutti i proprietari di richiamare il proprio amico a quattro zampe o comunque vigilare affinché non esca.

E' quindi fondamentale che ci sia sempre la collaborazione fra tutti i proprietari per non creare situazioni poco piacevoli.

Mi raccomando cercate sempre di divertirvi e creare una solida collaborazione affinché ogni momento possa essere una piacevole

MARTA POZZOLI

EDUCATORE DISCOVERYDOG

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Questo sito usa i cookie. Accetta il loro uso. Puoi consultare la pagina privacy per maggiori informazioni in alto a destra del sito To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information