• privacy
  •  

Discovery Dog

ARRIVA IL CALDO: COME COMPORTARSI ?

Bisogna ricordarlo cani e gatti non sudano, l'unico modo per abbassare la temperatura è attraverso la respirazione. Quindi se d'estate lo sentire ansimare anche da sdraiato vuol dire che sta cercando di rinfrescarsi. Va da sé che le razze che già hanno una respirazione difficile, come Boxer, Carlini e Bulldog hanno una termoregolazione più difficoltosa.

I cuccioli avvertono il caldo ancora di più rispetto agli adulti e hanno quindi bisogno che tutti gli accorgimenti proposti siano osservati ancora più scrupolosamente.

 Ecco i consigli della dottoressa Silvia Cattani, medico veterinario, per garantire ai nostri amici a quattro zampe un'estate bestiale.

In viaggio

Applica ai vetri dell'auto tendine parasole per evitare la luce diretta del sole. Se la tua macchina non è climatizzata, evita di viaggiare durante le ore più calde della giornata e lascia i finestrini aperti perché ci sia corrente d'aria. Non lasciare però che il tuo amico viaggi con la testa fuori dal finestrino: oltre ad essere pericoloso può andare incontro a fastidiose otiti.

Se nonostante tutto il cane ansima è possibile bagnare fino alla pelle zampe, interno cosce, polpastrelli compresi, e sulla nuca. Un ventilatore portatile può creare una corrente d'aria che dà sollievo 

Mai lasciare il cane in macchina, durante le soste, anche se all'ombra. Facilmente all'interno dell'abitacolo si possono raggiungere temperature elevate, fino a 50-60 C°, ovviamente letali. Attenzione anche alla serata: anche se fa meno caldo, l'umidità può rendere loro difficile regolare la temperatura corporea ed essere ugualmente pericoloso. 

Meglio lasciarli a digiuno per le 6-8 ore che precedono il viaggio. Se il tempo passato in macchina è molto lungo, si possono dare piccoli pasti 

Poca acqua prima della partenza; poca ma spesso durante il viaggio, specie se dura molte ore. 

Programmare delle soste per permettere al cane di "sgranchirsi" le zampe e fare pipì 

il gatto non ama viaggiare e spesso soffre il mal d'auto, ancora di più se collocato nel sedile posteriore, meglio lasciarlo all'interno del trasportino – coprendo il trasportino con un telo, che però permetta un ricambio di aria.

In casa

Assicurarsi che ci sia sempre acqua a disposizione e che i nostri amici abbiano zone all'ombra dove ripararsi. L'acqua deve essere fresca, mai ghiacciata

Prestate attenzione all'aria condizionata perché potrebbe essere dannosa per la salute del nostro amico a quattro zampe. È meglio usare un ventilatore orientato verso l'alto così che sposti l'aria e crei frescura senza alterare le condizioni ambientali.

I polpastrelli sono l'unica zona (oltre la lingua) che i cani e i gatti usano per abbassare la propria temperatura corporea. È una buona idea quindi rinfrescare le zampe con acqua fresca oppure con un panno o una spugna umidi.

Per l'alimentazione il consiglio è di somministrare i pasti nelle ore fresche della giornate, al mattino presto e alla sera tardi, prediligendo i cibi umidi.
I gatti devono avere sempre a disposizione una ciotola di crocchette, oltre a quella dell'acqua.

In spiaggia

Il cane non dovrebbe mai passare al sole le ore più calde della giornata. L'ideale è una passeggiata al fresco del mattino presto o della sera, sempre prima dei pasti

Se però è prevista un'intera giornata in spiaggia, è tassativo che abbia una zona in ombra e ventilata in cui potersi riposare. Per i cani brachicefali, cioè con il naso schiacciato, è vietato passare la giornata in spiaggia!

Deve avere sempre a disposizione acqua fresca, badando che non rimanga al sole e non si surriscaldi

Se non fa il bagno in mare, può essere utile una bella doccia più volte al giorno con acqua fresca.

Mai applicate creme protettive sul naso del cane: il suo istinto è quello di leccare per ripulirsi, ma il rischio di intossicazione non è da trascurare.

Colpo di calore

Nonostante tutti questi accorgimenti potrebbe comunque essere soggetto a un colpo di calore.
I sintomi vanno dall'irrequietezza all'aumento della frequenza respiratoria all'eccessiva salivazione e al vomito. In breve tempo cominciano ad avere difficoltà a stare in piedi fino alla perdita di coscienza totale.
In caso di colpo di calore la prima cosa da fare è spostare il cane al fresco e cercare di abbassare la temperatura corporea, bagnando abbondantemente il pelo e la pelle, prima a temperatura ambiente e quindi con acqua più fredda. Concentrarsi sulle zone ascellari, inguine, collo e testa. Evitare di applicare immediatamente stracci gelati o addirittura ghiaccio un abbassamento troppo veloce della temperatura può essere dannoso. Anche l'alcool, che, evaporando velocemente abbassa con grande velocità la temperatura corporea, può essere di grande aiuto. Evitare in questo caso che il cane poi si lecchi il pelo. Poi recatevi immediatamente dal veterinario.

DOTTORESSA SILVIA CATTANI
MEDICO VETERINARIO

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Questo sito usa i cookie. Accetta il loro uso. Puoi consultare la pagina privacy per maggiori informazioni in alto a destra del sito To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information