• privacy
  •  

Discovery Dog

STOMATITE: RIMEDI NATURALI

Sempre più persone si rivolgono con fiducia alle terapie alternative, allontanandosi dalla medicina classica, che propone farmaci per qualunque problema. Di certo i medicinali sono molto importanti, ma abusarne per ogni piccolo disturbo può portare con sè più effetti collaterali negativi di quanti siano i benefici. Per questo motivo ho deciso di inaugurare una serie di articoli che trattino proprio di questo: dei "rimedi della nonna", rivisti e rivisitati in chiave medico-scientifica. 

 Chi ha detto che non si può imparare dal passato?

La legge di gravità funzionava fin da prima che ne venisse spiegato il principio...

Per iniziare bene, oggi ti parlerò della stomatite.
La stomatite è l'infiammazione delle gengive, ed ha molteplici cause: la deposizione di placca, e la sua successiva trasformazione in tartaro, un'alimentazione non ideale, biscottini, premetti e pasticci in primis, una cattiva igiene orale o semplicemente una forte predisposizione soggettiva.

Ed ecco che ti ritrovi a non poter avvicinare il tuo viso al muso del tuo amato compagno a quattro zampe perché l'olezzo che emana è assolutamente scoraggiante. Che fare dunque? Una mentina? Deodorante per alito spray? Chiedi ad amici e parenti che in genere ti confermano che la fiatella del tuo cane decisamente non profuma di mughetto di primavera! La causa più frequente di questa situazione è, nella maggior parte dei casi, una generica infiammazione delle gengive, ma è molto importante che il tuo veterinario confermi, con una visita, che nessuna patologia seria è celata nella bocca del tuo amico.
Quando è strettamente necessario, seguire la terapia classica può essere l'unica soluzione, ma perché assumere farmaci, quando basterebbe sfiammare le gengive?

Prima di tutto rivedere l'igiene orale del tuo amico è di importanza basilare: la deposizione di placca e di tartaro, come anche nell'uomo, spesso sono alla base dei problemi gengivali del tuo amico. Se non sei sicuro di come si puliscono i denti del tuo cane, o vuoi ripassare la tecnica, Qui (http://www.discoverydog.it/video/item/1222-pulire-i-denti-del-cane) puoi trovare un video molto chiaro, girato con l'aiuto di Lapo, un american staffordshire molto telegenico. Al posto dello spazzolino o della garzina, puoi usare un legnetto di Miswak, molto usato dai popoli africani. Il tuo cane di certo preferirà l'idea di tenere in bocca un pezzo di legno invece di qualcosa per pulire i denti, ma quando deve essere strofinato sui denti? Bhe, vale la pena provare!

Denti puliti? Ok, passiamo al prossimo passo.
Le gengive, soprattutto nella loro parte che si vede essere più a contatto con il dente, si presentano molto arrossate? Puoi usare del bicarbonato sciolto in acqua ed applicato due volte al giorno con un cotton fioc imbevuto di soluzione: ha un effetto disinfettante e disinfiammante.

Lo stesso effetto si ottiene per mezzo di impacchi con foglie di malva e limone: questo agrume, disintossicante e cicatrizzante, ha molteplici proprietà, che si evidenziano per merito della sua alcalinità. Se vuoi aggiungere un po' di questa miscela al suo pasto quotidiano, ne gioverà anche il suo stomaco. Anche la salvia ed il tè possono aiutare, la prima soprattutto a sbiancare i denti, il secondo come antibatterico per merito dell'acido tannico, ma a volte possono risultare irritanti, perché un po' troppo forte per la delicata mucosa della bocca.

Applicare sul bordo delle gengive sostanze lenitive e cicatrizzanti, come ad esempio la propoli o l'aloe vera sono di certo la scelta giusta, purché la seconda sia miscelata la 50% con del miele denso: in questo modo è possibile mascherare il cattivo sapore della pianta, che di per sé è molto amara, e trasformare una necessità quotidiana un po' noiosa in un momento speciale di coccole.

Senz'altro quest'ultima soluzione è quella che più di frequente io utilizzo con la mia Memole: prevenire è meglio che curare, anche e soprattutto con le terapie naturali!

 

SILVIA CATTANI

MEDICO VETERINARIO

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Questo sito usa i cookie. Accetta il loro uso. Puoi consultare la pagina privacy per maggiori informazioni in alto a destra del sito To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information